Epic Symphonies

Collaborazioni

Musiche di CRISTIANO FILIPPINI

“Epic Symphonies – Swords and Flames” contiene il meglio di due album “The First Crusade” e “Flames Of Passion” del compositore pesarese Cristiano Filippini, già eseguito nel 2012 dall’Orchestra Sinfonica “G.Rossini” diretta dal Maestro Daniele Agiman al teatro Rossini, con apprezzamenti da parte di pubblico e critica e nell’estate del 2015 proposta, dalla Sineforma Orchestra diretta dal Maestro Jacopo Rivani, come concerto finale del Festival “Medievalia” all’Auditorium “S.Agostino” di San Ginesio.

La versione del 2016 è stata completamente rivista e riorchestrata dallo stesso compositore per renderla ancora migliore, emozionante e coinvolgente.

Live Previewofficial site

Cristiano Filippini
Jacopo Rivani
Lorenzo Bavaj

“Swords & Flames”

musiche di Cristiano Filippini

 

JACOPO RIVANI, direttore

LORENZO BAVAJ, pianoforte

 

SINEFORMA ORCHESTRA

Act I – The First Crusade

Ouverture – The First Crusade
The Sword Of The Rose
March Of The Heroes
Knights Of The Cross
Reflections
Finale – The Triumph Of The Cross

Act II – Flames Of Passion

Ouverture – Flames Of Passion
Nocturne Romance P.I
Nocturne Romance P.II
Victim Of Love
Chains Of Inquisition
Swordance
Rain Of Vengeance
Finale – When Dawn Comes

Epic Symphonies - 10.05.2016 Pesaro

Foto di Filippo Baioni

L’evento, con il patrocinio del Comune di Pesaro, è stato organizzato dall’Onorevole Ordine dei Colonnelli del Kentucky (Associazione che si occupa di opere di utilità sociale a vantaggio delle persone bisognose), l’Amat (Associazione marchigiana attività teatrali), WePesaro e la Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica Onlus.

Il ricavato è stato devoluto in beneficienza per la ricerca sulla fibrosi cistica, la malattia genetica grave più diffusa. Colpisce molti organi, soprattutto polmoni e pancreas. Al momento non c’è guarigione e chi soffre di questa malattia ha un’aspettativa media di vita che si avvicina ai 40 anni. Colpire alla radice il difetto che causa la fibrosi cistica è lo scopo principale della ricerca.

La Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica Onlus è nata nel 1997 ed è la prima realtà italiana dedicata agli studi per nuove cure della malattia; missione della Fondazione è di promuovere e finanziare la ricerca scientifica, formare giovani ricercatori, diffondere la conoscenza della malattia. La ricerca scientifica è impegnata in tre direzioni: migliorare la qualità dei pazienti, accrescerne la durata, trovare la cura definitiva e sconfiggere la malattia.

press review


C CRISTIANO FILIPPINI

 

Nasce a Pesaro l’8 Marzo 1981. All’età di sedici anni inizia la sua carriera compositiva come chitarrista, studiando tra l’altro all’Accademia “Lizard” di Fiesole. Consegue la laurea in Giurisprudenza studia per diversi anni Composizione con il M° Lamberto Lugli al Conservatorio Statale di Musica “G.Rossini” di Pesaro. In quel periodo compone brani per Music Libraries e pubblica due album, “The First Crusade” e “Flames Of Passion”. Due anni dopo frequenta il corso di “Composizione per colonne sonore da film” sempre al Conservatorio “G.Rossini”, studiando con il premio Oscar M° Luis Bacalov. Tra il 2015 ed il 2016 frequenta corsi di Musica elettronica, Computer Music e conseguirà il “Master in musica applicata all’immagine” al Conservatorio “G.Boccherini” di Lucca. continua

 


J JACOPO RIVANI

Già diplomato brillantemente in tromba all’Istituto Superiore di Studi Musicali “G. Verdi” di Ravenna, sotto la guida del prof. Andrea Patrignani, si perfeziona con alcuni dei più importanti trombettisti del panorama, quali C. Quintavalla, A. Lucchi, M. Sohmmerhalder, G. Tarkovi. Contemporaneamente intraprende lo studio della Direzione d’Orchestra e dell’Analisi Musicale, discipline che raccolgono in modo completo il pensiero musicale e lo studiano in modo dettagliato. Tra i maestri con i quali si perfeziona si ricordano Manlio Benzi, attuale punto di riferimento per tutto il repertorio sinfonico e lirico, e Piero Bellugi. Ha diretto l’Orchestra “Dante Alighieri”, l’Orchestra di fiati del corso di alto perfezionamento musicale di Castrocaro Terme e Terra del Sole, l’Ensemble Orchestrale e l’Orchestra del Conservatorio “Rossini” di Pesaro, la FORM – Orchestra Filarmonica Marchigiana, l’Orchestra Arcangelo Corelli, l’Ensemble Tempo Primo, il SineForma Ensemble e l’Orchestra 1813 di Como e l’Orchestra Filarmonica Arturo Toscanini di Parma. Dall’anno 2010 è Direttore Principale dell’Orchestra Arcangelo Corelli, con la quale, svolge parte dell’attività concertistica della compagine, scegliendo pagine musicali di ricerca, affiancate da pagine sinfoniche prestigiose e di repertorio. In veste di direttore artistico della stessa compagine cura le relazioni artistiche con gli enti affini della Regione Emilia Romagna. continua

 


L LORENZO BAVAJ

Bavaj, nato a Macerata, ha studiato pianoforte al Conservatorio Statale di Musica “G.Rossini” di Pesaro diplomandosi a 18 anni con il massimo dei voti, la lode e la menzione speciale.
A 19 anni viene chiamato al Conservatorio “G. Verdi” di Milano per insegnare pianoforte nel prestigioso Istituto. Si perfeziona in seguito con Stanislav Neuhaus al Conservatorio di Vienna e con Tatjana Nikolaijewa al “Mozarteum” di Salisburgo.
Allo studio del pianoforte affianca quello della composizione, direzione d’orchestra e clavicembalo al Conservatorio Statale “G.Rossini” e Musicologia presso l’Università di Bologna.
Vincitore di alcuni concorsi e rassegne pianistiche, inizia una brillante attività concertistica esibendosi nei più importanti centri musicali italiani ed all’estero come solista e con l’orchestra: Polonia, Unione Sovietica, Spagna, Scozia, Svezia, Norvegia, Bulgaria, Germania, ecc…
Oltre all’attività solistica, Lorenzo Bavaj si è sempre dedicato alla musica da camera collaborando con strumentisti e cantanti quali: M. Larrieu, P. L. Graf, C. Gasdia, L. Nucci, B. Frittoli, M. Caballè, P. Ballo, F. Cedolinis, L. Valentini Terrani, ecc…
Dal gennaio 1989 suona in duo con il tenore Josè Carreras e, con il celebre artista catalano, si è esibito nei più importanti teatri e festival dell’Europa, dell’Asia e degli Stati Uniti d’America (Teatro alla Scala di Milano, Festival di Salimburgo, Opera Bastillo di Parigi, Covent Garden di londra, Carnaghie Hall di New York, Suntory Hall di Tokyo, ecc…) facendosi ovunque apprezzare per la sua sensibilità artistica, per il tocco personale e per la perfetta tecnica.
Lorenzo Bavaj tiene corsi di perfezionamento pianistico e di musica da camera in Italia ed in Giappone dove è stato più volte invitato dalla prestigiosa “Nikikai Opera Foundation”, dall’Università di Tokyo e di Tachikawa.
La sua discografia comprende numerose prime registrazioni assolute tra cui ricordiamo le “Quatre Hors d’oeuvre” e le “Quatre Mendiants” di G. Rossini, alcune composizioni di A. Diabelli per pianoforte e chitarra, le Sonate di G. Donizetti per pianoforte a quattro mani, le Fantasie e Divertimenti di G. Dacci e A. Panzini su opere di G. Verdi per pianoforte a sei mani, pagine pianistiche di Amilcare Zanella. Ha inoltre registrato alcuni CD con il tenore J. Carreras per la Erato e per la Deutsche Grammophone.
Lorenzo Bavaj è membro dell’Accademia dei Catenati e insegna pianoforte principale al Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro; è inoltre consulente artistico di alcune associazioni musicali e festival operistici.

Sineforma-scarabocchio-trasp