Quintetto di Fiati Sineforma

Musica

 

STELLA BARBERO flauto
MARCO VIGNOLI oboe
MICHELE SCIPIONI clarinetto
ALESSANDRO FRATICELLI corno
GIACOMO PETROLATI fagotto

2018.03.17 Quintetto di Fiati FABRIANO

MUSICHE DELL’ALTRO MONDO

Farkas, Briccialdi, Rota, Albeniz, Ibert, Persichetti, Agay

Il programma proposto porta l’ascoltatore in un lungo viaggio attraverso luoghi e secoli distanti. Si apre con una prima suite su temi del 600 in un’ambientazione barocca ungherese, si passa per la Francia e la Spagna di fine 800 per giungere ai ritmi e alle danze americane del 900, non trascurando di certo l’Italia con il capolavoro del genio di Rossini di cui quest’anno si celebrano i 150 anni della scomparsa.
Il repertorio per quintetto di fiati e’ abbastanza giovane, si e’ sviluppato più tardi rispetto alla formazione cugina del quartetto d’archi che già al tempo di Haydn trovava un’ampia tradizione e un cospicuo numero di composizioni.
Nonostante questo, l’ensemble di fiati ritrova interesse presso i maggiori autori nella prima metà del 900 e tocca la sensibilità di compositori come Nino Rota, Ottorino Respighi fino a tutto il filone della scuola francese, fautore della vera e propria rinascita del repertorio per quintetto di fiati.

slide1bis-home-sineforma